Dave – DJ

Ho conosciuto Maria Cristina e i suoi colori per una sessione di coach sul mio lavoro che era in un punto di “stallo”: le serate inizialmente andavano bene, a parte una strana inquietudine di fondo. Poi mano a mano la gente cominciava ad essercene sempre meno. Sembrava che mi mancasse quel “qualcosa” in più per decollare. Maria Cristina mi guardò e mi mise davanti dei mandala da colorare, le risi in faccia e lei fece di peggio mi disse con un sorriso disarmante lì è la porta e il problema esce con te è tuo.

Effettivamente non avevo nulla da perdere e colorai. Io che muovo centinaia di persone che conosco tutti i giri possibili della movida locale davanti ad una scatola di colori??? Mi sono sentito piccolo io tatuaggi e un gergo poco curato e Maria Cristina con una semplice scatola di colori in mano.

Maria Cristina mi fece vedere anche altri aspetti della stessa medaglia. Ho costruito da sempre il mio lavoro secondo sequenze abbastanza sicure di canzoni e di slogan, vestivo come volevano gli altri, mi sono tatuato per averne di più del mio concorrente e non ero felice. Ricordo ancora quella mattina mi ha fatto alzare prestissimo per interpretarmi il mio Mandala e con sicurezza mi poneva di fronte delle soluzioni, Maria Cristina mi ha dato uno “start”. Probabilmente l’uso di molti colori simili tra loro lasciava intravedere che mi ero un po’ addormentato sui miei primi successi, e che c’erano ancora dei traguardi da raggiungere e difficoltà da superare. Lei con il suo modo di pormi le cose … mi ha portato dentro la gioia coloravo ed ero felice e sono felice…. Il Mandala è diventato un mio strumento che mi serve ogni volta che qualcosa non và…..Maria Cristina è avanti proiettata nel futuro: mi ha perfino preso in giro domandandomi quante bombe bianche mi sarebbero servite ancora per lasciarmi andare definitivamente! Il Mandala che è venuto fuori, parlava del coraggio come tema principale del mio percorso.

Già, ma coraggio per cosa? Il coraggio di proporre un genere nuovo in pista? Di osare di più, di fidarmi di più del mio pubblico, di crearmi un’immagine più o meno? Non lo sapevo ancora, la soluzione per i miei problemi l’avevo davanti agli occhi e tu con quei disegni l’hai tirata fuori….. Grazie Maria Cristina.. un giorno mi spiegherai come fai a vedere solamente con l’aiuto dei colori secondo me qualche bomba te la bevi anche tu.

Caterina – Casalinga

Non avevo il coraggio di dire al mondo come cercavo il compagno ideale. Preferivo raccontare che ormai non l’avrei mai trovato, che avevo rinunciato a cercare. Mi sentivo incompleta, ma

Leggi Tutto »

Lucia – Commessa

Stavo cercando di capire, anche se non l’avrei mai ammesso, se davvero Francesco fosse la mia anima gemella. Tradimenti e due figli silenzi liti bugie e umiliazioni Avevo molti dubbi,

Leggi Tutto »

Monia – Medico

Sul retro del foglio con il Mandala appena colorato, Maria Cristina mi chiese di scrivere una parola che lo rappresentasse, ed io in automatico buttai giù “aiuto”. Parola che per

Leggi Tutto »