Martino – Impiegato

Quando chiesi a Maria Cristina quale fosse il tema su cui avrei dovuto lavorare, mi disse che l’avrei scoperto colorando. Chiese solo di lasciarmi andare e di concentrarmi sui primi colori che mi venivano in mente, senza stare a pensare all’ordine con cui avrei riempito il foglio. Lì per lì mi sentivo strano, e per di più la cosa buffa è che ero venuto al seminario Mandala senza un’idea di precisa di un “problema” da risolvere.

La mia vita scorreva tutto sommato tranquilla. Rimasi colpito dal fatto di aver scelto, come scoprii a fine colorazione, un Mandala relativo alla sensualità. Maria Cristina mi spiegò come il concetto fosse molto più ampio di quanto pensassi, e di quanta ricchezza probabilmente facevo ancora fatica a vedere intorno a me nei rapporti che avevo con mia moglie, i miei figli, gli amici o i colleghi di lavoro.

Scoprii osservando la mia particolare “opera colorata” che la mia tranquillità nascondeva un blocco di fondo, un’apertura verso l’esterno ancora tutta da tirare fuori. Maria Cristina mi accolse e interpretò i miei Mandala lasciandomi più porte aperte di quanto pensassi: ero convinto che quella fosse la fine del percorso, invece era soltanto l’inizio! Ho scoperto il potere delle parole, della cura dei particolari e quante poche attenzioni ho avuto nei confronti delle persone a me care, ma Ho capito. La mia vita è cambiata: consiglio vivamente di provare. 27 Euro spese bene. Grazie!

Francesca – Mamma

Essere mamma. Anzi, meglio: provare la gioia di essere mamma quando non ci speravo più. Quando ho comunicato a Maria Cristina della nascita del piccolo Roberto era un po’ che

Leggi Tutto »

Fabrizio – Operaio

Andai a quella giornata con tantissima rabbia dopo una scelta rapida e con sfida lo colorai sotto lo sguardo di Maria Cristina. Senza saperlo scelsi proprio un Mandala sulla rabbia

Leggi Tutto »

Alberto – Chef

Sono sempre stato visto come una persona “tosta” verso i miei dipendenti. Conoscevo un unico metodo di rapportarmi, ma soffrivo molto del fatto che nessuno riuscisse a tenermi testa. Anzi,

Leggi Tutto »